Filme Porno

BIBLIOHUB si avvicina alla Capitale.

Successo del tour della biblioteca itinerante che in sette giorni percorre oltre 1700 chilometri. Prossime tappe Foggia, Napoli-Scampia e Amatrice.

18 settembre 2018 – BiblioHUB, innovativo progetto di biblioteca itinerante, continua il suo percorso di avvicinamento alla Capitale, in vista della settima edizione di Bibliopride, Giornata nazionale delle biblioteche che si terrà a Roma il 22 settembre prossimo www.aib.it/attivita/bibliopride/bibliopride2018/.

Il viaggio, avviato in Sicilia a cura della locale sezione regionale AIB – Associazione Italiana Biblioteche – ha già portato BiblioHUB a toccare Canicattini Bagni e Bagheria dove il culture-truck si è fermato per alcune settimane. In questi giorni il tour è ripartito alla volta di altre località del Sud e Centro Italia: Rosarno, Vibo Valentia, Matera e Lecce.

Le prossime tappe:

- mercoledì 19 settembre, Biblioteca provinciale "La Magna Capitana" di Foggia;

- giovedì 20 settembre, il mattino nell’area antistante il Municipio di Napoli, nel pomeriggio nel quartiere simbolo di Scampia

- venerdì 21 settembre, ad Amatrice incontro con il Sindaco, Filippo Palombini.

L’arrivo a Roma, il giorno successivo, coronerà un percorso che ha visto la partecipazione di comunità cittadine, scuole, operatori bibliotecari e associazioni, coinvolti in iniziative di intrattenimento e animazione.

Il culture-truck, un lavoro di rete
L'Associazione Italiana Biblioteche, promotrice di questo importante progetto di biblioteca itinerante e proprietaria del dispositivo, ha potuto, attraverso un ormai collaudato lavoro di rete, dare vita ad un programma di diffusione culturale orientato verso le periferie urbane e sociali. BiblioHUB è stato progettato da Alterstudio Partners per conto di AIB, e realizzato grazie al sostegno della DGAAP, Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBact, dell’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma,  di CSBNO – Culture Socialità Biblioteche Network Operativo. Sponsor tecnici Media Library On Line (MLOL), Linea Light e Promal srl.
In particolare, CSBNO, azienda speciale che da vent’anni coordina servizi e attività tra e per le biblioteche, forte della lunga esperienza maturata nella gestione di reti, ha allineato sotto un’unica regia oltre una dozzina tra sistemi e realtà bibliotecarie italiane che hanno aderito all’iniziativa “BiblioHUB in rete”: Rete Bibliotecaria Bresciana (RBB), Lecce, Rete BAM - Biblioteche Area Montebellunese, Consorzio Satta, Sistema Bibliotecario Consortile Antonio Panizzi, Sistema Bibliotecario Area Metropolitana Torinese (Area SBAM Ovest), Sistema Bibliotecario Area Metropolitana Torinese (Area SBAM Sud Ovest), Sistema Bibliotecario Seriate Laghi, Sistema Culturale integrato della Bassa Pianura Bergamasca, Sistema Bibliotecario della Valle Seriana, Sistema Bibliotecario del Vittoriese, Sistema Bibliotecario Intercomunale del Pavese.
In questi giorni CSBNO, che ha ideato e organizzato il tour di BiblioHUB, sta preparando un video-diario di viaggio a testimonianza dell’accoglienza ricevuta durante tutto il percorso.
Questo tour ci ha permesso di documentare le biblioteche che esistono e resistono, nonostante le difficoltà”, commenta Gianni Stefanini, direttore generale di CSBNO. “Sono sempre convinto che mettersi in rete e lavorare insieme sia l’unica formula vincente per affrontare le sfide che ci vengono proposte”.

BiblioHUB, la scheda
Il progetto BiblioHUB è stato presentato nell’ambito della mostra “Taking Care. Progettare per il bene comune”, curata da Studio TAMassociati per il Padiglione Italia alla 15a Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia del 2016 (https://www.youtube.com/watch?v=TSbhfMrDwQ4&feature=youtu.be).
BiblioHUB è una struttura mobile polifunzionale e multimediale di informazioni su cultura, tempo libero e servizi al cittadino, punto di prestito di libri, e-books scaricabili con QR-code, vetrina di bookcrossing, hotspot wi-fi, internet-point, laboratorio ludico-didattico per bambini e luogo d’incontro e di socializzazione.  Il culture-truck è progettato come uno “scrigno” che si apre e si espande negli spazi urbani per portare la biblioteca dentro il territorio, anche nelle aree più marginali e periferiche, creando, sia pur temporaneamente, un presidio sociale, un luogo di aggregazione. BiblioHUB vuole avvicinare i cittadini alla ricca offerta culturale e di servizi che la biblioteca è oggi in grado di proporre. Con l’aggiunta di una postazione multimediale di co-working e un allestimento per l’esperienza della realtà virtuale, la biblioteca mobile è un vero e proprio laboratorio aumentato multidisciplinare. La forte vocazione pubblica del mezzo è richiamata dall’illustrazione dell’artista Guido Scarabottolo, realizzata mediante microforature sulla facciata principale dove sono rappresentati una molteplicità di “auto-ritratti” di utenti delle biblioteche pubbliche.


Su CSBNO - Culture Socialità Biblioteche Network Operativo
CSBNO è un’azienda speciale consortile, compartecipata da 32 Comuni della Città Metropolitana di Milano.
Nasce nel 1997 per promuovere l’innovazione e fornire servizi nell'ambito della cooperazione, della convergenza e dell'integrazione fra biblioteche, archivi, gallerie e musei, e per supportare l’ecosistema culturale e artistico del territorio. Nel ruolo di Consorzio Sistema Bibliotecario Nord-Ovest, tra il 2015 e il 2016, CSBNO avvia una serie di nuovi progetti volti a proporre servizi personalizzati per l’Impresa, il commercio di vicinato e la formazione.
In numeri: 32 Comuni | 725.000 abitanti | copertura di un’area geografica di oltre 300 chilometri quadrati | 60 biblioteche* | 2 teatri (Tirinnanzi di Legnano e Teatro di Rho) | 4 scuole civiche (Sesto San Giovanni) | 4 FabLab| 7GamingZone | 10 casette dei Libri | 11 pianoforti uso libero | 10 piattaforme online | 125 corsi/anno | 3.280 posti lettura | 500 postazioni informatiche | 300.000 utenti tracciati | 90.000 utenti attivi | 6.598 utenti sostenitori | circa 1.530.000 prestiti/anno (libri e multimediale) | 1.500 iscritti ai corsi/anno | 1.200 iscritti alle visite d’arte/anno
*di cui 45 di pubblica lettura, 7 scolastiche, 2 ragazzi, 1 professionale, 1 speciale, 2 d'impresa, e 3 centri per la documentazione di storia locale.
Per ulteriori informazionihttp://webopac.csbno.net/